stampa segnala via email

"Per far crescere un distretto industriale in Campania e' necessario modificare gli "aiuti" della Regione alle aziende"

30.05.2011

Interviene nel dibattito sull'intervento di Sergio Vetrella Francesco Sacerdoti - CEO di e-voluzione srl

Abbiamo incontrato Francesco Sacerdoti - CEO di  e-voluzione srl, azienda che si configura come società di alta tecnologia applicata all’ambito industriale, spaziale e di ricerca specializzata nello sviluppo di applicazioni hardware/software anche molto complesse.

La mia azienda e-voluzione e' una micro-impresa che, nonostante le piccole dimensioni, rappresenta una realta' produttiva interessante nel panorama italiano.
Siamo punto di riferimento per una serie di aziende come loro braccio innovativo.
Spesso, siamo coinvolti in progetti di ricerca di nostri clienti.
Spesso, aspettiamo anni e anni che i progetti partano. E spesso, i progetti sono molto piu' corposi del necessario.

Quali sono, quindi, i punti deboli ?
a) Attendere anni, rende i progetti obsoleti gia' prima di partire, mentre all'estero le procedure sono molto piu' snelle. I nostri imprenditori, avendo la possibilita' di avere finanziamenti, difficilmente partono con gli sviluppi prima di aver avuto una risposta da ministeri, regioni, ecc.
b) Si operano tagli indiscriminati che eliminano la maggior parte del budget previsto, solamente per poter dare finanziamenti al maggior numero di aziende, senza guardare all'effettivo interesse del progetto sul mercato globale.
c) Realta' come la nostra, mini e micro imprese, che realmente fanno innovazione tutti i giorni, spesso non partecipano o partecipano in piccolissima percentuale a progetti entrando in cordate enormi dove il nostro apporto e' minimale (anche se spesso e' l'unico che porta a risultati concreti).
d) La maggior parte di questi progetti arriva a scarsi o scarsissimi risultati molto in ritardo rispetto al mercato e quindi poco vendibili
e) le commissioni di valutazione guardano soprattutto il lato economico, i nomi delle aziende e non quello tecnico-realizzativo per la scelta dei progetti da portare avanti.
f) la maggior parte dei finanziamenti arrivano sempre e solo alle stesse aziende che ricevono finanziamenti continui senza dare risultati tangibili. E se un'azienda non produce un risultato reale, non dovrebbe essere piu' finanziata.

E quali potrebbero essere le soluzioni ?

Io credo che si dovrebbero finanziare progetti molto piccoli (sotto i 100.000 Euro) su cui sia possibile una valutazione velocissima, una rendicontazione snella ed un pagamento altrettanto veloce.
Le commissioni dovrebbero guardare il lato tecnico prima del lato economico, fornendo, al limite, dei suggerimenti.
Questo permetterebbe di ottenere risultati in breve tempo creando prodotti vendibili innovativi, creando nuove aziende e posti di lavoro di alto profilo.

Un'altra idea e' quella di finanziare i brevetti.
Si potrebbero fare delle gare in cui gli enti finanziano con 40-50.000 euro la trasformazione di un brevetto italiano in Europeo o Mondiale.
In Europa, l'Italia e' uno dei paesi che brevetta meno, nonostante ci siano tante idee nel cassetto.
E-voluzione, fra le altre cose, da' servizi di aiuto alla brevettazione. Nel nostro quotidiano, riceviamo decine e decine di contatti di persone con idee, alcune folli, ma molte interessantissime. La maggior parte delle idee nascono in persone che non sono imprenditori e che non possono finanziarsi la brevettazione italiana o europea. Aiutiamoli e sicuramente non ce ne pentiremo.

Sfruttiamo queste enormi potenzialita' che possono portare il nostro paese al livello che merita. 


Francesco M.Sacerdoti

notizie

Le Bourget 2015, Day 1. Si parte con ATR: è ancora il velivolo regionale più venduto

A Parigi conferenza stampa di de Castelbajac: firmato accordo con JAL per 8 velivoli. Sono 46 gli aerei venduti nel 2015

E' ormai un'abitudine consolidata per tutti i grandi saloni aeronautici aprire con la conferenza stampa di ATR. Anche l'edizione 2015 di Le Bourget è partita con l'incontro del costruttore italo-francese con la stampa e come capita da diversi anni è ...

Si conferma il successo dei workshop promossi da AEROPOLIS, AIDAA, AIAN e BEST

Antonio Moccia "la formula dei seminari raccoglie sempre maggiore consenso tra gli studenti e gli operatori dell'università napoletana"...

Ben tornata a casa AstroSamantha!

Samantha Cristoforetti è tornata sulla Terra...

  • segui Aerospazio Campania su

    • segnala via email
    • sottoscrivi  feed RSS
    • seguici su twitter
    • seguici su facebook
  • Il Network

    • APRE Campania
    • Ideam - il mercato della proprietà intellettuale
    • Consorzio Technapoli
  • Accedi

    utente
    password